Paola Esposito, mandolino

Paola Esposito, mandolin

Nata a Savona, si è diplomata brillantemente in mandolino presso il Conservatorio “C. Pollini” di Padova sotto la guida del M° Ugo Orlandi. Inizia lo studio del suo strumento da bambina, e ora - da anni - svolge regolare attività didattica e concertistica in diverse formazioni tra cui: il “PizzicanDuo”” (Mandolino e Chitarra), il Duo "Esposito-Nishiyama” (2 Mandolini) e nell' “Intermezzo Quartet”. E' altresì mandolinista del Coro Lirico Polifonico "Harmonium" di Savona. Ha collaborato con l'Orchestra Sinfonica di Savona e con quella del Teatro “C. Felice” di Genova per gli allestimenti di "Notte a Posillipo", "Romeo e Giulietta", "La nuit de Mai". E' stata spalla durante gli anni di attività dell'Orchestra a Pizzico Ligure diretta dal M° Aonzo ed é ancora parte attiva del Circolo Mandolinistico “Risveglio” di Genova. Vincitrice di numerosi concorsi internazionali, ha seguito corsi di perfezionamento dei più importanti esponenti per quanto riguarda il mandolino. Ha preso parte all’ “Orchestra Italiana Giovanile di Strumenti a Pizzico” (EGMYO) e a quella Europea. Ha inciso per le etichette EDT, Feelmay e Tactus. Nel 2004 è stata chiamata a suonare il mandolino appartenuto a Fabrizio De Andrè durante l'inaugurazione di una Piazza a lui intitolata, e nel 2003 con l’ “Intermezzo Quartet” ha aperto il concerto di Ray Charles a Ginevra. Si è esibita in Italia, e in Germania, Francia, Svizzera, Spagna. Attualmente sta studiando per conseguire anche il diploma di chitarra classica, e insegna sia mandolino che chitarra in molte scuole musicali in Liguria e Piemonte. Nel 2006 e 2007 è stata assistente del M° Carlo Aonzo durante l’“Accademia Internazionale di Mandolino” in Savona, e nel 2008 nella “Settimana Mandolinistica Savonese”. Nel gennaio e aprile 2012 ha tenuto un corso di mandolino classico nell’isola greca di Creta. 

Born in 1978 in Savona she graduated with excellence in mandolin at the Conservatory “C. Pollini” in Padua, Italy, under the guidance of her music teacher Ugo Orlandi. She started her mandolin studies as a child and is both a teacher and a concert player. She plays with “PizzicanDuo” (Mandolin and Guitar) and Intermezzo Quartet (three mandolins and one guitar). Paola has worked with the Symphony Orchestra of Savona and with the “Carlo Felice” theatre of Genoa in “Notte a Posillipo”, “Romeo and Juliet” and “La nuit de mai”. She played an important supporting role during the active years of “Ligurian plucked Orchestra” directed by M° Carlo Aonzo. Paola has won many International competition and has attended numerous prestigious courses in order to perfect her mandolin playing. She has played in Italy’s youth orchestra of plucked instruments (Egmyo) and also in the european youtj orchestra. She has recorded for the EDT, Feelmay and Tactus labels. In 2014 with PizzicanDuo she recorded their Cd “Impressioni Romantiche”. In 2004 paola was called to play the mandolin that belonged to the late well-known italian song-writer Fabrizio De Andrè during the Ceremony which named a square in Varazze to his memory. In 2003 with the “Intermezzo Quartet” she opened Ray Charles’ concert in Geneva. Paola has performed in Italy, Germany, France, Switzerland and Spain. Al the moment she is studying to obtain a diploma for classical guitar and she teaches both mandolin and guitar in several schools of music in Liguria. She was M° Carlo Aonzo’s assistant during the “International academy of Mandolin” of Savona, and in 2008 during the “Savona mandolin week”. In January and April of 2012 she held a course of classical mandolin on the island of Crete. 

Marco Pizzorno, chitarra

Marco Pizzorno, guitar

Inizia lo studio della chitarra all’età di 10 anni e consegue il Diploma in chitarra classica presso il Conservatorio “G. Puccini” di La Spezia sotto la guida del M° Dario Caruso. Ha frequentato inoltre stage chitarristici con il M° Mauro Storti. Svolge da anni attività concertistica, come solista e in diverse formazioni, con un repertorio che spazia dal classico alla musica leggera, curando personalmente trascrizioni e arrangiamenti; collabora con parecchi musicisti del panorama nazionale quali lo stesso Caruso, la mandolinista Paola Esposito (PizzicanDuo), il violinista Luca Soi, il soprano Megumi Akanuma, il contrabbassista Dino Cerruti e molti altri. Tra le recenti esibizioni spiccano il concerto spettacolo “Genova e dintorni”, interamente dedicato al cantautorato genovese, il concerto “Suoni di Lucio”, in omaggio a Lucio Dalla, in quartetto con Dario Caruso, Dino Cerruti e Roberto Rebufello (sax); “Noi siamo le colonne”, un concerto con la riproposizione delle più belle colonne sonore di film, con Dario Caruso e Luca Soi; la collaborazione con l'orchestra sinfonica Voltrimusica, e il concerto in occasione della premiazione di Renato Zero come Inquieto dell'anno, nell'ambito della Festa dell'Inquietudine a Finale Ligure. E’ di recente pubblicazione una raccolta di trascrizioni per insieme di chitarre di brani del panorama classico e popolare, che hanno portato alla vincita del primo premio della “Neo Romantic Orchestra” al Concorso Chitarristico di Voghera nel 2011 e nel 2013. Partecipa alla realizzazione di musical e spettacoli teatrali realizzati dalla Compagnia Teatrale Miagoli (Una storia della Mancia, Al riposo del pescatore, Artù e i cavalieri) su testi di Dario Caruso, collaborando nella stesura di arrangiamenti e orchestrazioni. Tramite l' Associazione culturale Il Manipolo della Musica, della quale è socio fondatore, è impegnato come docente di chitarra presso la Scuola Etica di chitarra classica di Savona, la scuola comunale “T. Nicolini” di Albissola Marina e presso altre realtà dell'entroterra. E’ inoltre docente di chitarra del corso estivo “Musica in vacanza”, organizzato dall’Associazione Settecinquetre di Milano, che raccoglie studenti da tutto il Nord Italia. Svolge attività didattica presso scuole dell'infanzia e scuole primarie con progetti rivolti all'alfabetizzazione musicale, alla propedeutica e alla guida all'ascolto della musica ed è insegnante presso scuole secondarie di primo grado.

He started studying guitar at the age of 10 and received his diploma in classical guitar at the “G. Puccini” Conservatory of La Spezia, Italy, under the guidance of M° Dario Caruso. He also did specialized courses with M° Mauro Storti. He has been performing concerts for several years as a soloist and in other ensembles with a repertoire that includes both classical and popular music. Marco personally transposes and arranges his pieces. He works with many national musicians such as Caruso, the mandolin player Paola Esposito (PizzicanDuo), the violinist Luca Soi, the soprano Megumi Akanuma, the double bass Dino Cerruti and many others. Among Marco’s most recent concerts is the concert and show “Genoa and its surroundings”, a concert dedicated to the late song writer Lucio Dalla called “Suoni di Lucio”, a concert called “We are the Soundtracks” where, with Caruso and Soi, he played some of most beautiful film soundtrackes. He has worked with the Symphonic orchestra “Voltri Musica”, he played in the concert for award ceremony where the italian singer Renato Zero was awarded the title of “Uneasy of the year” which was part of “The event of uneasiness” held in Finale Ligure. Recently Marco has published a collection of transpositions for guitar ensembles which include both classical and popular pieces. This won him an award of first prize of the “Neoromantic Orchestra” in the guitar competition in Voghera in 2011 and 2013. Marco also assist in the setting up of musicals and plays with the theatrical company “Miagoli”. Some of their works include: “Una storia della Mancia”, “The fisherman’s rest Arthur and his knights, using lyrics by Dario Caruso and helping with the music scores and orchestration. He is founder member of the cultural association “Il manipolo della musica”, he teaches guitar at the “Etica school of classical guitar” in Savona, at the state school “T. Nicolini” in Albissola Marina and in other places. He also holds summer guitar courses organised by the association “Settecinquetre” of Milan that attracts students from all of northern Italy. He also teaches in nursery school to promote the knowledge and appreciation of music to very young children and in various secondary schools.